Smontare la tubatura ostruita: come si fa

Può capita a tutti di avere una tubatura bloccata. È facile accorgersene perché si nota l’acqua che scende lentamente nello scarico o non scende per niente. Il problema è causato da un deposito di sporco incastrato nel tubo, di solito, il problema è localizzato nella prima curva dietro al lavandino ed è quindi possibile rimuoverlo smontando il tubo come farebbe un valido idraulico a Roma. È un lavoro piuttosto semplice che può fare chiunque anche senza particolari abilità idrauliche. È sufficiente seguire questa guida per riuscirci e liberare gli scarichi!

Che cosa serve

Per smontare la tubatura, servono alcuni attrezzi che forse non tutti hanno già in casa. occorre una chiave idraulici, detta anche a pappagallo. Chi ha la fortuna di avere i tubi del lavandino in plastica, non ne ha nemmeno bisogno. Conviene avere anche un catino e degli stracci. Potrebbe servire anche uno spazzolino per togliere tutto lo sporco.

Come si procede

Prima di iniziare con i lavori dell’idraulico a Roma, bisogna posizionare il catino sotto alla tubatura per raccogliere eventuale acqua e anche sporcizia. Un canovaccio a portata di mano è sempre utile quando si fanno lavori di idraulica. Per terra si possono appoggiare degli stracci per proteggere il pavimento da eventuali fuori uscite di acqua.

Bisogna mettersi in una posizione un po’ scomoda per lavorare, cioè sdraiati per terra in posizione supina. A questo punto, basta portarsi dietro al lavandino e svitare con l’aiuto della chiave idraulica il tubo. Chi ha i tubi in pvc e non più in metallo, riesce a smontarli usando solo le mani. Ora si toglie il tubo e si controlla che cosa blocca il normale deflusso dell’acqua. Solitamente, c’è un blocco creato da un groviglio di capelli, terra, pezzi di cibo, residui di sapone, dentifricio e altra sporcizia. È sufficiente rimuovere lo sporco e passare con lo spazzolino per pulire alla perfezione il tubo. Basta rimontarlo avvitando bene per concludere il lavoro. Meglio provare ad aprire il rubinetto e verificare che l’acqua scenda senza però fuoriuscire dal tubo prima di togliere definitivamente catino e stracci dal pavimento.