Rete per il materasso: come si abbina

Nel momento in cui si deve scegliere il sistema letto matrimoniale, indispensabile preoccuparsi non solo della scelta del materasso e della rete, ma bisogna abbinarli in maniera perfetta prendendo in considerazione le caratteristiche di entrambi.

La rete a doghe larghe

La rete a doghe larghe andrebbe abbinata a un materasso tradizionale a molle, preferibilmente insacchettate. Questo sistema letto risulta rigido ma conserva ancora la capacità di flettersi per seguire i movimenti e la forma del corpo. È l’ideale per tutte quelle persone che sono alla ricerca di un sostegno maggiore per il corpo al fine di prevenire dolori articolari come il mal di schiena. Si tratta di un sistema letto tradizionale di rispondere a diverse esigenze.

Una rete a doghe strette

Il materasso ideale per una rete a doghe strette potrebbe essere quello in memory. Una rete per materasso di questo tipo dovrebbe avere all’incirca 12 doghe. Questo tipo di materasso garantisce sostegno corretto e un’ottima distribuzione del peso corporeo, mantenendo comunque ultimo grado di flessibilità. Realizzato in poliuretano espanso, un materasso di questo tipo risulta confortevole e molto indicato per chi soffre di disturbi quali il mal di schiena. Oltre ad essere anallergico, la sua caratteristica principale riguarda la capacità di adattarsi alle forme del corpo senza però perdere il sostegno.

La rete reclinabile

Nel momento in cui si prendono in esame le reti per il materasso, il top del top sono quelle reclinabili. Si tratta di un sistema a doghe strette che permette di sollevaare la parte della schiena e dei piedi in base ai propri desideri. Per permettere questo tipo di movimento, è necessario quindi abbinare il materasso corretto.

Sarebbe da evitare il materasso a molle perché troppo rigido, preferendo invece quello in memory foam oppure in lattice. Si tratta di un materasso realizzato con un prodotto naturale che garantisce traspirazione e anche altri vantaggi. Soprattutto se messo a confronto con un materasso in memory, il lattice è in grado di garantire e mantenere la giusta temperatura in ogni stagione dell’anno.