Pressione caldaia troppo alta: come regolarla

La caldaia è il dispositivo che produce acqua calda sanitaria per il sistema termo idraulico, cioè per i rubinetti e i termosifoni. Si tratta di un apparecchio indispensabile che non può mai mancare e che va anche tenuto sotto controllo per garantire il suo corretto funzionamento nel corso del tempo.

Ci sono diversi valori che bisognerebbe controllare periodicamente per evitare guasti e danni. Tra i valori più importanti da controllare va nominata la pressione. A volte possono esserci dei malfunzionamenti del sistemi proprio per colpa della pressione che ha un livello troppo alto.

Pressione dalla caldaia alta

Quando si parla di pressione della calda troppo alta, si fa rifermento a un valore superiore ai 2 bar.  È sufficiente controllare il manometro sistemato nella parte frontale della caldaia per conoscere il valore effettivo della pressione. L’indicatore dovrebbe sempre esser compreso tra uno e due bar e non superarli mai altrimenti possono sorgere delle problematiche.

Come accorgersene

Il problema di pressione eccessiva della caldaia è abbastanza insidioso perché non ci sono campanelli di allarme molto evidenti. Tuttavia, ci sono ugualmente dei segnali che possono farlo intuire. Nel momento in cui la caldaia è accesa e il valore della pressione è più alto di 3 bar, si parla una valvola apposita per far uscire dell’acqua. Per tale motivo, una spia del problema potrebbe essere proprio dell’acqua che esce dalla caldaia.

Le fuoriuscite di acqua in casi di pressione troppo alta potrebbero anche verificarsi dai termosifoni. Infatti, in questi casi di pressione alta della caldaia si potrebbe trovare qualche goccia di acqua sotto al calorifero.

Che cosa fare

Nel momento in cui si ha un problema di pressione alta della caldaia, si può intervenire per riportarla al livello corretto il prima possibile. La procedura prevede di far uscire un po’ di acqua dai caloriferi per abbassare il livello della pressione istantaneamente. È sufficiente aprire la valvole di un calorifero per far scendere la pressione. Se il guasto dovesse continuare, è però necessario sentire subito il tecnico.

Per info e / o prenotazioni, vai su www.caldaieroma.eu/assistenza-caldaie-roma-est/